Posts Tagged “ciambelline”

CIAMBELLINE AL VINO

CIAMBELLINE AL VINO

Tradizione

 

Le ciambelline al vino sono una tipica ricetta laziale, molto antica e molto semplice

 

Pochi ingredienti e un impasto veloce.

 

Un dolce romano natalizio ma ormai lo si trova tutto l’anno, da servire con un bicchiere di vino rosso per inzuppare 

 

Ricetta e preparazione

pasta,pasta fresca,ciambelline,pasta all'uovo, melocucinodame,melocucinodame,pasta

INGREDIENTI

 

olio evo 1 bicchiere

 

vino rosso 1 bicchiere  + 1/2 per spennellare

 

1 bicchiere di zucchero semolato + 1/2 per spolverare

 

1/2 cucchiaino scarso di lievito per dolci,

 

1 pizzico di sale,

 

650-700gr di farina 00

 

1 anice stellato

 

Preparazione

 

Innanzitutto occorre fare una fontana di farina.

 

Quindi versate al centro lo zucchero, il lievito, il pizzico di sale e a piacere l'anice stellato preventivamente polverizzato.

 

Iniziate a mescolare e  gradualmente aggiungete l’olio

 

Quando questo si sara amalgamato aggiungete il vino e continuate ad impastare.

Lavorate fra loro gli ingredienti finchè non otterrete un impasto omogeneo che risulterà un poco appiccicoso, cercate di aggiungere meno farina possibile al fine di evitare che diventino duri, una volta cotti infatti devono risultare friabili.

 

L’impasto va lasciato riposare per mezz’ora.

 

Quindi staccate delle parti di impasto e formate dei piccoli cilindretti prendendo come misura di spessore il vostro mignolo ma che siano lunghi almeno quanto la vostra mano aperta

 

A questo punto chiudete le estremità a formare un cerchio, spennellate una faccia delle ciambelline e  tuffatele nello zucchero semolato

 

Deponetele nella teglia, su cui avrete disposto un foglio di carta da forno, con il verso dello zucchero verso l’alto.

 

Infornate a 180° in forno già caldo per circa 15 minuti.

 

Una volta che dorate, sfornarle e lasciarle freddare.

 

Dopo pranzo come dolce mi sembra una buona idea, che ne dite? Melocuciniamo?

 

Un abbraccio Daniele

 

NB se vuoi vedere le ricette già pubblicate su questo argomento clicca su tag "romamia"

CIAMBELLINE DI FROLLA E ALCHERMES

CIAMBELLINE DI FROLLA E ALCHERMES

Ciambelline di frolla e ...sposa

 

Cosa c'è di meglio in un caldo e ventilato sabato di Luglio se non una passeggiata per i negozi di Via Roma a Porto Santo Stefano (Comune di Monteargentario in Pr di Grosseto).

 

comune di monte argentario

 

Vedere le costruzioni tipiche, sentire l'odore del mare e anche, direi più piacevole ancora, odore dei forni e delle loro delizie.

 

Proprio mentre si fa largo in me la voglia di un bel dolcetto, giustificandomi che li comprerò per i miei figli, vengo preso di soprassalto dallo strombazzare di infiniti clacson di auto.

 

"Adesso che succede?"mi chiedo

 

"Che bello sta passando la sposa con tutto il corteo" sento dire da una signora da dentro il fornaio alle mie spalle.

 

Entro nel fornaio anche io - l'idea c'era già - e sento dire il nome della sposa e dello sposo, dei loro amici, di dove avrebbero festeggiato e, la cosa più importante che arriva al mio orecchio goloso, che bomboniere avevano fatto.

 

Già perché a Porto Santo Stefano esiste una tradizione, ovvero, oltre la classica bomboniera di confetti e ninnoli che conosciamo tutti, ai parenti più stretti viene dato anche un sacchetto contente i "corogli degli sposi"

 

I corogli degli sposi altro non sono che delle ciambelline di frolla intinte nell'alchermes e zucchero semolato.

 

Una gustosa tradizione che non potevo non riportare, assaggiare e melocucinaredame.

 

 

 

Ingredienti e Preparazione

 

INGREDIENTI

 

500g di farina tipo "00"

 

125g di burro morbido

 

200g di zucchero

 

150ml di latte tiepido

 

2 uova intere

 

1/2 cucchiaino di bicarbonato

 

1 bustina di lievito vanigliato per dolci 

 

un pizzico di sale

 

una ciotola con alchermes 

 

PREPARAZIONE

 

Lavorare il latte tiepido, il burro morbido e lo zucchero in una ciotola, unire le uova quindi il sale e gli aromi o liquore, ed infine la farina mescolata al lievito e al bicarbonato.

Impastare il necessario per far amalgamare la farina, quindi lasciare l'impasto nella ciotola a riposare per almeno un'ora in frigorifero.

L'impasto è molto morbido, ma non aggiungere farina. Dopo il riposo, rovesciare sul tavolo di lavoro infarinato e tranciare dei pezzi di impasto.

Con delicatezza, e sempre con il tavolo spolverizzato di farina, fare i cannelli e dare la forma a ciambellina.

Porre su teglie con carta forno e cuocere a 220°C per 10 min. circa.

Devono appena colorire, ma rimanere sostanzialmente bianche.

Quando saranno fredde, passarle, solo la parte superiore, nell'alchermes attendere qualche secondo che il liquore sia assorbito e quindi passarle nello zucchero,

E' bene attendere qualche secondo che il liquore asciughi altrimenti anche lo zucchero diventerà rosa.

Far asciugare una mezz'ora all'aria in modo che lo zucchero aderisca alla ciambella senza distaccarsi.

 

Buon appetito e buon matrimonio con le ciambelline della sposa

 

Un abbraccio MelocucinodaMe

 

Daniele

Go Top