Posts Tagged “corso cucina”

CIAMBELLINE DI FROLLA E ALCHERMES

CIAMBELLINE DI FROLLA E ALCHERMES

Ciambelline di frolla e ...sposa

 

Cosa c'è di meglio in un caldo e ventilato sabato di Luglio se non una passeggiata per i negozi di Via Roma a Porto Santo Stefano (Comune di Monteargentario in Pr di Grosseto).

 

comune di monte argentario

 

Vedere le costruzioni tipiche, sentire l'odore del mare e anche, direi più piacevole ancora, odore dei forni e delle loro delizie.

 

Proprio mentre si fa largo in me la voglia di un bel dolcetto, giustificandomi che li comprerò per i miei figli, vengo preso di soprassalto dallo strombazzare di infiniti clacson di auto.

 

"Adesso che succede?"mi chiedo

 

"Che bello sta passando la sposa con tutto il corteo" sento dire da una signora da dentro il fornaio alle mie spalle.

 

Entro nel fornaio anche io - l'idea c'era già - e sento dire il nome della sposa e dello sposo, dei loro amici, di dove avrebbero festeggiato e, la cosa più importante che arriva al mio orecchio goloso, che bomboniere avevano fatto.

 

Già perché a Porto Santo Stefano esiste una tradizione, ovvero, oltre la classica bomboniera di confetti e ninnoli che conosciamo tutti, ai parenti più stretti viene dato anche un sacchetto contente i "corogli degli sposi"

 

I corogli degli sposi altro non sono che delle ciambelline di frolla intinte nell'alchermes e zucchero semolato.

 

Una gustosa tradizione che non potevo non riportare, assaggiare e melocucinaredame.

 

 

 

Ingredienti e Preparazione

 

INGREDIENTI

 

500g di farina tipo "00"

 

125g di burro morbido

 

200g di zucchero

 

150ml di latte tiepido

 

2 uova intere

 

1/2 cucchiaino di bicarbonato

 

1 bustina di lievito vanigliato per dolci 

 

un pizzico di sale

 

una ciotola con alchermes 

 

PREPARAZIONE

 

Lavorare il latte tiepido, il burro morbido e lo zucchero in una ciotola, unire le uova quindi il sale e gli aromi o liquore, ed infine la farina mescolata al lievito e al bicarbonato.

Impastare il necessario per far amalgamare la farina, quindi lasciare l'impasto nella ciotola a riposare per almeno un'ora in frigorifero.

L'impasto è molto morbido, ma non aggiungere farina. Dopo il riposo, rovesciare sul tavolo di lavoro infarinato e tranciare dei pezzi di impasto.

Con delicatezza, e sempre con il tavolo spolverizzato di farina, fare i cannelli e dare la forma a ciambellina.

Porre su teglie con carta forno e cuocere a 220°C per 10 min. circa.

Devono appena colorire, ma rimanere sostanzialmente bianche.

Quando saranno fredde, passarle, solo la parte superiore, nell'alchermes attendere qualche secondo che il liquore sia assorbito e quindi passarle nello zucchero,

E' bene attendere qualche secondo che il liquore asciughi altrimenti anche lo zucchero diventerà rosa.

Far asciugare una mezz'ora all'aria in modo che lo zucchero aderisca alla ciambella senza distaccarsi.

 

Buon appetito e buon matrimonio con le ciambelline della sposa

 

Un abbraccio MelocucinodaMe

 

Daniele

SCIATT DI GRANO SARACENO

SCIATT DI GRANO SARACENO

Curiosità sugli sciatt di grano saraceno, ovvero i rospi della valtellina

 

Gli sciatt di grano saraceno sono delle frittelle di farina contenenti all'interno del formaggio fuso.

 

Sono tipici della Valtellina e, in verità, la parola significa - nel loro dialetto - "rospi"

 

In realtà i nostri rospi sono un piattino sfizioso da fare velocemente per un finger food o per una apericena.

 

Personalmente li preparo per "bloccare" l'appetito in attesa di preparazioni più lunghe.

 

Divertenti e buoni, accompagnati su un letto di scarola saltata in padella.

 

Allora, che si fa? Sciattiamo?

 

 

INGREDIENTI E PREPARAZIONE PER GLI SCIATT DI GRANO SARACENO

 

INGREDIENTI

 

200 g di farina di grano saraceno

 

100 g di farina 00 o fecola di patate

 

250 g di fontina

 

1 lt di acqua gassata gelata

 

1/2 cucchiaino di bicarbonato

 

olio di semi di arachidi per friggere

 

1/2 testa di verza

 

1 cucchiaio di uvetta reidratata

 

1 cucchiaio di pinoli

 

200 gr di purea di patate 

 

30 g di burro

 

olio evo, sale e pepe qb

 

PREPARAZIONE

 

Iniziamo con la preparazione

 

Pulire la verza, lavarla e asciugarla.

 

Tagliarla a listarelle e saltarla in padella con un filo d'olio.

 

Salare e unire, fine cottura, l'uvetta e i pinoli tostati.

 

Tenere in caldo nel forno spento.

 

Prendere ora una ciotola capiente e aiutandosi con una frusta mescolare le due farine e versare a filo l'acqua gassata.

 

Dovrete ottenere un impasto omogeneo, morbido, ma non troppo liquido, è ovvio che non dovrete utilizzare tutta l'acqua.

 

Salare, unire il bicarbonato amalgamando un po', coprire e far riposare per 20 minuti in frigorifero.

 

Nel frattempo tagliare il formaggio a cubetti.

 

Prendere una pentola capiente e versarci dentro l'olio di semi portandolo ad una temperatura di circa 180° centigradi.

 

Riprendere il nostro composto, prelevare piccole parti di pastella con un cucchiaio, inserire al centro un cubetto di formaggio e ricoprire con un  altro poco di pastella.

 

Lasciare scivolare il tutto nell'olio caldo cercando di avvolgere completamente il formaggio

 

Una volta dorati, scolare gli sciatt dall'olio e servirli caldi con la purè di patate e la verza saltata.

 

Buon appetizer con MelocucinodaMe 

 

Grazie per la lettura e se volete lasciate un commento 

 

Daniele

http://www.melocucinodame.it/corso-cuoco/

http://www.melocucinodame.it/house-course-il-corso-direttamente-a-casa-tua/

https://www.instagram.com/melocucinodame/?hl=it

POLPO E PATATE SCIUE SCIUE

POLPO E PATATE SCIUE SCIUE

Pranzo al sacco prima della spiaggia, ovvero polpo e patate sciuè sciuè

Il risveglio in vacanza è sempre piacevole.

 

Ti alzi lentamente, ti guardi intorno, metti a fuoco la tavola e fai colazione.

 

Si inizia a chiacchierare con la famiglia sul dove andare e cosa fare

 

Quale spiaggia visitare

 

Ma poi la domanda, che nell'arco dell'anno ti poni solo al momento della necessità

 

"Che mangiamo per pranzo?"

 

Il panino no l'ho mangiato ieri, la pizza a cena, qualcosa di fresco?

 

E lí si accende la lucina; un insalata, oppure???

 

Un insalata di polpo e patate

 

Ma iniziate a pensare, la cottura lunga, e le patate e,e,e

 

E io che ci sto a fare? Ricordate o te lo cucini o te lo cucino

 

Quindi, utilizziamo la pentola pressione e in 40 minuti senza stare troppo dietro alle varie cotture preparate un ottima insalata di polpo sciuè sciuè

 

 

 

Polpo e patate sciuè sciuè

PREPARAZIONE DEL POLPO E PATATE CON LA PENTOLA A PRESSIONE 

 

Polipo Kg 1

Patate Kg 0,5

olio evo

limone n° 1 - anche 1 lime ci po sta 

sale Q.B

sedano 1 costa media

prezzemolo

spezie provenzali (le adoro)

 

PREPARAZIONE

 

Prendete la pentola a pressione, metteteci dentro il vostro bel polpo pulito - se non lo è nella  parte della ricetta classica vi spiego come fare - mettete acqua fino a coprire e chiudete

 

Mettete la pentola a pressione sul fuoco a fiamma alta e da quando inizierà a fischiare abbassate la fiamma al minimo, mettete un timer a 20 minuti e andate a prepararvi.

 

Passati i 20 minuti spegnete il fuoco e aprite la pentola

 

Prendete il polpo con delle pinzette e mettetelo su un tagliere, e con un coltello tagliente fatene dei pezzi della grandezza di 2 cm o comunque a piacere.

 

Lavate le patate senza levare la buccia

 

Mettete le patate nella pentola a pressione lasciando l'acqua con cui avete cotto il polpo 

 

Richiudete la pentola e rimettetela sul fuoco a fiamma alta

 

Dal momento in cui inizierà a fischiare abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere per circa 10/15 minuti, dipende dalla grandezza delle patate...preparate le cose per la spiaggia

 

A fine cottura aprite la pentola e mettetela sotto l'acqua fredda per fare intiepidire le patate

 

Sbucciate le patate, dividetele in 4 spicchi e a loro volta dividete gli spicchi della grandezza desiderata.

 

Prendete una insalatiera e mettete un filo di olio, il sedano tagliato a dadini piccoli, il polpo, le patate e sopra il succo di lime e le spezie provenzali

 

Coprite con una pellicola e mettete nel surgelatore per 10 minuti e il pranzo è pronto

 

Per accompagnare va bene anche la pinsa http://www.melocucinodame.it/pinsa-romana-secondo-me/

 

 

 

 

 

 

POLPO E PATATE RICETTA CLASSICA

 

INGREDIENTI

 

Polipo Kg 1

Patate Kg 0,5

olio dl 2

limone n° 1

sale Q.B

sedano Kg 0,2

cipolla Kg 0,2

ginepro 2-3 bacche

 

PREPARAZIONE

 

Se il polpo non è stato pulito, dovrete farlo prima della cotura , aprendo la sacca lateralmente e svuotandola. Utilizzando delle forbici o un coltellino dalla punta affilata, togliete gli occhi, il dente (o becco) e la pelle; lavate il polipo molto bene sotto l’acqua corrente

 

Mettere sul fuoco una pentola abbastanza grande da contenere abbastanza acqua per coprire il polpo.

 

Aggiungere le verdure pulite e tagliate, l'alloro, il ginepro, l'aceto e il sale.

 

Non appena l'acqua inizierà a bollire, immergete il polpo, mettete il fuoco al minimo coprite e lasciate cuocere per circa 40 minuti 

 

Ora pensiamo alle patate: lavatele bene e immergetele in una pentola di acqua e lasciate cuocere dal primo bollo per circa 25 minuti

 

Finito il tempo, scolate le patate e lasciate intiepidire prima di levare la buccia.

 

Quando si sarà cotto anche il polpo, con l'aiuto di una pinza, toglietelo dalla pentola, ponetelo su di un tagliere e tagliatelo a pezzetti.

 

Prendiamo le patate sbucciate, tagliatele in 4 spicchi e poi ogni spicchio a quadretti regolandovi con la grandezza delle parti di polpo

 

In una ciotola capiente unite il polpo , le patate, e condite con olio, prezzemolo, aglio, pepe e sale

 

Potete servire questa pietanza sia calda che fredda.

 

Un abbraccio da MelcucinodaMe/Daniele 

 

http://www.melocucinodame.it/house-course/

 

http://www.melocucinodame.it/corso cuoco

SODA BROWN BREAD

SODA BROWN BREAD

SODA BROWN BREAD - LA SUA STORIA

L’irish soda bread compare nelle cucine irlandesi a metà del 1800 circa, quando inizia l’utilizzo del bicarbonato di sodio come agente lievitante.

Originariamente veniva cotto su una teglia appesa sopra il focolare ed era il pane quotidiano delle famiglie.

L’usanza di praticarvi una croce sul dorso non ha – come si potrebbe pensare - origini religiose, ma è sempre stato un metodo pratico per avere del pane già porzionato una volta cotto. 

 

Il metodo di produzione di massa venne sviluppato a livello commerciale dopo la Seconda guerra mondiale per produrre il pane rapidamente e a basso costo.

La rivoluzione della cottura al forno è un gradito ritorno alle origini.

In questi anni c’è un grande ritorno al soda bread integrale, simbolo della migliore tradizione locale.

Questo prodotto è infatti un carboidrato complesso, ricchissimo di fibre, che sazia molto più a lungo di una fetta di pane bianco industriale. Senza dimenticarne il sapore, decisamente più gustoso.

 

Esistono molte ricette di soda bread, ognuna con ingredienti vari, ma l’originale pane irlandese è preparato con semplici e pochi ingredienti.

Questo alimento è tanto famoso da aver generato la Associazioni per la tutela e la promozione dell’original soda bread, dove tassativamente vengono esclusi tra gli ingredienti della ricetta uvette, uova,  zucchero.

Quando si utilizza solo farina bianca, si ottiene il classico “Irish Soda Bread”;  se nell’impasto è presente un mix di farina bianca e integrale, si ottiene il “Brown Bread” così come viene classificato nella ricette di un famoso libro di cucina irlandese “The art of Irish cooking”.

 

Un pane semplice, dalla consistenza diversa rispetto a un pane lievitato con lievito di birra o madre, ma con le stesse caratteristiche di “crescita” in cottura di un pane tradizionale.

Veloce da preparare, è solitamente consumato a colazione. generalmente la farina manitoba si mescola a una farina integrale e dopo aver aggiunto il sale, si uniscono anche bicarbonato e latte, che insieme fungeranno da agente lievitante.

L’acido sprigionato dal latte, infatti, permette al bicarbonato di lievitare, in questo modo non è necessaria l'aggiunta del lievito.

Il segreto per ottenere un ottimo soda bread, però, è lavorare pochissimo l’impasto e infornarlo subito.

Il risultato sarà un pane morbido e farinoso, caratterizzato dalla tipica croce sulla superficie, perfetto per essere spezzato in quarti, guarnito con burro e marmellata e magari accompagnato da un thè caldo. 

http://www.turismo.it/oltreconfine/articolo/art/soda-bread-semplicemente-irish-e-senza-lievito-id-9989/

 

INGREDIENTI E PREPARAZIONE

 

INGREDIENTI

 

400 GR di farina integrale

 

50 GR di farina tipo 0

 

50 GR di fiocchi di avena 

 

1 cucchiaino di sale

 

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

 

2 cucchiai di miele (personalmente utilizzo miele di acacia)

 

450 ml di latte di soia

 

succo di mezzo limone

 

PREPARAZIONE

 

Prendete una ciotola abbastanza grande e versateci dentro il latte di soia e il miele, agitate bene con una frusta e sciogliete il miele

 

Preriscaldate il forno a 200ª C statico

 

Aggiungete quindi il bicarbonato di sodio e continuate ad agitare

 

Unite il succo di limone, mescolate bene

 

Incorporare le due farine, il sale e i fiocchi di avena

 

Mescolate energeticamente questa volta aiutandovi con un cucchiaio 

 

Ungete quindi uno stampo con bordi alti che possa contenere la lievitazione del pane.

 

Infornate per 45 minuti 

 

Sfornate e lasciate riposare fino a quando non si sarà intiepidito , servite con delle salse o delle gelatine di frutta 

 

Buon appetito da MelocucinodaMe, o te lo cucini, o te lo cucino

 

un abbraccio Daniele

http://www.melocucinodame.it/house-course/

FISH AND CHIPS

FISH AND CHIPS

FISH AND CHIPS

Quando pensi di non avere fame ma vorresti comunque qualcosa di sfizioso per accompagnare una buona birra ghiacciata 

 

un fish and chips è quello che ci vuole 

 

si prepara velocemente e lo mangi dentro il tuo bel cartoccetto 

 

gli diamo un nome in inglese ma il merluzzo fritto con le patate fritte rimane un vero e proprio Italian style

 

 

INGREDIENTI per il fish and chips e la salsina buona buona

 

  1. 500 gr di filetto di merluzzo freschi 

  2. 500 gr di patate gialle

  3. 100 gr di farina bianca

  4. 1 bicchiere di acqua frizzante

  5. 1 uovo ma solo il tuorlo

  6. 1/2 cucchiaino di lievito in polvere (tipo per pizza)

  7. olio di semi di arachide

  8. 1 cucchiaio di aceto (consiglio aceto di mele)

  9. 50 gr di alici sott'olio

 

 

PREPARAZIONE

Tagliare i filetti di merluzzo a listarelle larghe 2 cm e asciugarli con la carta da cucina

 

Pulire le patate, farle a fette e lasciarle sotto l'acqua corrente per almeno 15 minuti - in questo modo aumenteremo la croccantezza

 

In una ciotola setacciate la farina con un pizzico di sale

 

In una seconda ciotola mettete il lievito, un cucchiaino di aceto e l'acqua frizzante ghiacciata e mescolate

 

Unite il tutto alla farina e mescolate bene con la frusta per evitare la formazione di grumi.

 

Cominciate a friggere le patate, scolatele e mettetele al caldo nel forno spento ma chiuso

 

Immergete ora i filetti di merluzzo nella pastella ottenuta, estraeteli e immergeteli nell'olio caldo ( 180ª circa)

 

Lasciate cuocere per 5 minuti girandoli a metà cottura per dare una doratura uniforme.

 

Estraeteli dall'olio e asciugateli con la carta assorbente

 

A questo punto prendete un foglio di carta assorbente, costruite il vostro cartoccio e metteteci dentro un po' di patate, il merluzzo e altre patate

 

Buon appetito con melocucinodame

 

un abbraccio Daniele

 

Ah dimenticavo la salsina buona buona

 

per quella

http://www.melocucinodame.it/house-course-il-corso-direttamente-a-casa-tua/

COME SALVARE IL MIO SITO SU IOS IPHONE IPAD SENZA APP

COME SALVARE IL MIO SITO SU IOS IPHONE IPAD SENZA APP

INSTALLARE IL MIO SITO SU iOS iPhone iPad apple

Buon giorno a tutti in questo articolo vi spiegherò come salvare la mia pagina sulla schermata Home del vostro cellulare IOS senza ricorre ad una APP

PRIMO PASSO

Andate sull'app di Safari dal vostro cellulare

RICERCA

Nel campo ricerca digitate www.melocucinodame.it

TERZO PASSO

A questo punto cliccate sul riquadro in basso dove si trova il quadratino con la freccia 

ULTIMO PASSO

Cliccare su "aggiungi a schermata home", ti verrà richiesta la conferma quindi cliccare nuovamente su "aggiungi"

FINE

E IL GIOCO E' FATTO 

cosí potrai seguirmi più facilmente 

un abbraccio

Daniele

Go Top